Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

La Tenda Rossa | 22 giugno 2017

Scroll to top

Top

Chi siamo

 Chi siamo? Lasciatecelo dire con parole prese da articoli di alcuni nostri amici giornalisti nelle quali ci riconosciamo.

gruppo

Solo dopo esserti lasciato alle spalle il portoncino della Tenda Rossa potrai capire di più di questa adorabile Casa: un progetto di vita familiare – bi-familiare, oseresti dire, Santandrea e Salcuni – immanente, gigantesco, coinvolgente: fino ad occupare interamente l’orizzonte di chi a questa Tavola dedica non meno della vita, e per più generazioni.

E la cucina, eccellente, è solo uno dei componenti del benessere che una sosta tra le colline di uno degli angoli più fotografati della Toscana, e quindi d’Italia, e quindi del mondo ti può regalare.

Ospitalità infatti qui vale la lettera maiuscola in ogni suo aspetto: dall’accoglienza sulla porta, quando avrai la sensazione che senza di te la serata non sarebbe potuta iniziare, all’arrivederci al termine dell’evento, sempre tra vetrine di distillati pregiati e plastici bronzi, opere alle pareti e tendaggi che rendono l’ambiente ovattato e la luce soffusa.

Senza delirii d’architettura d’interni di sorta, avrai tavoli grandi e spaziosi, distanti tra di loro con un respiro arioso, e comode poltroncine su cui passare qualche oretta in compagnia d’ogni genere di delizia. Gusto classico, calma e serenità: despacio y suave, null’altro.
Stefano Scafarri

C’è chi usa il cuore, c’è chi li chiama locali del buon ritorno: è indubbio che esiste una categoria speciale di ristoranti che è difficile giudicare con il metro normale, quello della ragione e della valutazione rigorosa del merito che si impongono per la qualità dell’accoglienza.

E’ d’altronde dimostrato da tutte le inchieste che è proprio questo, oltre a ovvie altre valutazioni, il fattore principale di “fidelizzazione” della clientela, molto più delle squisitezze gastronomiche o delle capriole tecniche degli chef. In questo caso poi, al di là che il nostro giudizio è sicuramente falsato da una forte carica di simpatia, ci sembra che esistano tutte le motivazioni di merito. Anzi crediamo che la forte carica umana di questo Clan familiare è ciò che ci si porta a casa al ritorno più del piatto (ci perdoni la cara signora maria che sfacchina ai fornelli): è proprio il calore e la cortesia offerta.
Luigi Cremona

Se volete addentrarvi nelle varie parentele ecco qua il nostro “albero genealogico” delle tre famiglie che lavorano in sintonia e sinergica collaborazione (nomi in ordine alfabetico) legati da Maria, Michele e Antonio che sono fratelli!

I Santandrea

Cristian Santandrea chef pasticcerefiglio
Maria Salcunichef dal 1972 moglie
Natascia Santandreasommelierfiglia
Silvano Santandreasommeliermarito

.. e poi

Maria Probstchef dal 2004moglie di Cristian

I Salcuni

Antonio Salcuni chef in riposo marito
Barbara Salcuni sommelier figlia
Paola Freschi chef moglie

Ancora i Salcuni

Cristiana Salcuni sommelier figlia
Fernanda Freschi chef moglie
Michele Salcuni uomo d’altri tempi marito

barbara
cristiana
Natascia

cristian
mariap

marias
silvano

fernanda
michele

Paola
toni