Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

La Tenda Rossa | 18 agosto 2022

Scroll to top

Top

30 MAGGIO MONTEVERTINE

la tenda rossa-montevertine la tenda rossa - montevertine2 la tenda rossa - montevertine1 la tenda rossa - montevertine3

la tenda rossa-evento già successo

VENERDI’ 30 MAGGIO

MONTEVERTINE

MARTINO MANETTI E I SUOI VINI 

La cena degustazione avrà inizio dalle ore 20.30 e Martino e Liviana saranno qua ad accoglievi per parlarvi dei loro grandi vini di grande carattere, capaci di tradurre con fedeltà le vibrazioni della terra di Radda in Chianti.

 

I vini che assaggeremo saranno:

Montevertine 2004

Montevertine riserva 1990

Il Sodaccio magnum 1998

Le Pergole Torte 2004

Le Pergole Torte un’altra annata a sorpresa

Pian del Ciampolo 2012 in anteprima

 STORIA DI MONTEVERTINE

Montevertine è situata nel cuore delle colline del Chianti, nel Comune di Radda in Chianti a 425 metri di altezza. La località era sicuramente abitata fin dall’XI secolo.
Restano ancora infatti le tracce della costruzione originale, sicuramente a carattere difensivo, trasformata successivamente in abitazione rurale.

Montevertine è stata acquistata nel 1967 da Sergio Manetti, allora industriale siderurgico, come casa di vacanza.
Egli restaurò la casa in modo da renderla abitabile e subito impiantò due ettari di vigna ed allestì una piccola cantina con l’idea di produrre un po’ di vino per i suoi amici e clienti.

La prima annata prodotta, il 1971, era discreta e Sergio Manetti pensò di mandarne alcune bottiglie al Vinitaly di Verona tramite la Camera di Commercio di Siena.
Fu subito un successo e la cosa entusiasmò talmente il Signor Manetti che dopo pochi anni abbandonò la sua attività primaria per dedicarsi unicamente al vino.
Furono fatte nuove vigne, nuove cantine, e questo senza interruzione nel tempo, con uno sviluppo aziendale che dura tuttora.

La fattoria, dopo la scomparsa di Sergio Manetti avvenuta nel novembre del 2000, è ora diretta dal figlio Martino Manetti con la collaborazione di Bruno Bini, nato a Montevertine e profondo conoscitore della zona e dei terreni.

Giulio Gambelli è stato e maestro sin dalla fondazione dell’azienda. I vini di Montevertine sono nati grazie al suo aiuto e alla sua esperienza.

In seguito alla sua recente scomparsa, il suo lavoro viene oggi continuato dall’enologo Paolo Salvi, suo allievo, nel solco della tradizione.

Clicca qui  per vedere il sito di Montevertine