Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

La Tenda Rossa | 24 settembre 2020

Scroll to top

Top

AMARONE BERTANI ♥ 7 FEBBRAIO ORE 20.30

la tenda rossa-bertani1 la tenda rossa -bertani2 la tenda rossa - bertani3 la tenda rossa-bertani

la tenda rossa-evento già successo

VENERDI’ 7 FEBBRAIO

 

INCREDIBILE VERTICALE DI

AMARONE CLASSICO BERTANI DAGLI ANNI 60 A OGGI 

 

GUIDATA DA  GIAN MATTEO BALDI

LA CASA VINICOLA BERTANI NASCE NEL1857

FONDATA DAI DUE FRATELLI GIOVANBATTISTA E GAETANO BERTANI

La cena degustazione avrà inizio dalle ore 20.30 e Gian Matteo Baldi sarà qua ad accoglievi per parlarvi di questo vino di conoscenza artigianale dallo stile inconfondibile che ha avuto il coraggio di mantenerlo nel tempo.

Scopriremo cosa sono le arelle, la diversità del concetto di annata per questo vino così particolare, l’appassimento naturale, la corvina….

Le vendemmie storiche che avremo in degustazione durante la cena saranno

1967
1980
2001
2006

La serata ha un costo di € 140 per persona

 

Per ricevere in dettaglio tutti i vini e il menù inviaci una mail

Per prenotazioni ed info
ristorante@latendarossa.it 055 826132

NOTIZIE STORICHE DALLA BERTANI

La casa vinicola Bertani nasce nel 1857 fondata dai due fratelli Giovanbattista e Gaetano Bertani con sede a Quinto di Valpantena. Anteriormente a questa data il primo dei due fratelli aveva fatto conoscenza del Professor Guyot, elemento di spicco nel panorama Vitivinicolo Francese dell’epoca. Proprio grazie a questa conoscenza i Fratelli Bertani entrarono in contatto con le più avanzate tecniche di produzione, sia in campo viticolo, che in campo enologico.

Successivamente, terminata l’occupazione austriaca del Veneto, il lavoro si sviluppa e nel 1873 l’Azienda di Bertani viene premiata all’Esposizione Internazionale di Vienna a conferma dell’alta qualità e professionalità raggiunta.

Fin dai primi anni di storia, l’Azienda si distingue per le coltivazioni di vigneti sempre più all’avanguardia, sia nei sesti di impianti che nella qualità delle uve, elemento che rappresentò la condizione base per la produzione di vini di alta qualità, che già raggiungevano i principali mercati esteri, dando l’esatta sensazione della potenzialità che questa filosofia apriva alla produzione enologica veronese.

Per questi motivi il 13 settembre 1888 l’Accademia di Agricoltura, Arti e Commercio di Verona elegge una commissione per “Istudiare e riferire sull’industria dei signori Fratelli Bertani in Valpantena considerata sotto i riguardi ampelografici, etnografici e commerciali”. Il 28 febbraio dell’anno seguente il corpo accademico, a seguito del rapporto, premia i Fratelli Bertani con una medaglia d’oro straordinaria, citando tale azienda agricola quale modello per un miglioramento auspicabile anche in zone di vocazione viticola.

La filosofia della Bertani continua quindi come veicolo trainante per l’immagine di tutta la produzione veronese anche nel 1900, quando, ad esempio, nuovamente in occasione dell’esposizione di Verona, l’Accademia di Agricoltura, scienze e Lettere di nuovo cita degni di encomio i Fratelli Bertani per l’introduzione di nuovi tipi di vitigni, nuovi sesti di impianto e nuove tipologie di vino ottenute.

Nel corso degli anni la Bertani è sempre più impegnata sul fronte della qualità e ne è la testimonianza la presenza sui menù più prestigiosi sia europei che di altri continenti. Ciò premia il lavoro dei tecnici altamente professionali. Come a suo tempo alla nascita della prima bottiglia di Soave, così negli anni ’50 il nuovo vino Amarone prodotto dalla Bertani, diventa il punto di riferimento della più alta produzione qualitativa veronese e la generazione alla guida della Bertani può così avere la soddisfazione di vedere assegnato all’azienda l’altissimo riconoscimento della Camera di Commercio “Domus Mercatorum”.

Anche negli anni ’80 la produzione Bertani conferma la sua filosofia trainante con un’impostazione verso una distribuzione qualitativa oltre che sul mercato interno, all’estero con una percentuale in esportazione che tocca regolarmente il 60%. Negli anni più recenti è stata data vita ad una nuova linea di prodotti, denominata “Villa Novare”, in modo da poter immettere sul mercato i prodotti frutto di una intensa e prolungata attività di ricerca su alcuni vitigni internazionali precedentemente quasi assenti nel panorama enologico veronese.

Oggi la Bertani, dispone di oltre 130 ettari di vigneto in tutte le principali zone doc veronese.  L’Azienda possiede la splendida Tenuta Novare, vigneti della Valpolicella Classica, ove nascono l’Amarone ed il Valpolicella Classico Superiore. La cantina di Grezzana, situata a nord-est di Verona, ove si svolgono le attività di vinificazione, invecchiamento, imbottigliamento e spedizione, è il “cuore pulsante” nonché attuale sede dell’azienda.